Arbus, 17-20 Gennaio 2016

Si svolgeranno dal 17 al 20 Gennaio 2016 i festeggiamenti in onore di San Sebastiano Martire, patrono della Parrocchia principale e della cittadina di Arbus.

Di seguito il programma:

TRIDUO DI PREPARAZIONE

Domenica 17 Gennaio
ore 16,30 – Rosario, Vespri

Lunedì 18 e Martedì 19 Gennaio
nella Chiesa Parrocchiale
ore 16,15 – Rosario, Vespri, Santa Messa

SOLENNITA’ DI SAN SEBASTIANO

Mercoledì 20 Gennaio
ore 8,30 – Santa Messa;
ore 16,00
Processione in onore del Santo
con l’accompagnamento della Banda Musicale “Ennio Porrino” di Arbus, delle Associazioni, del Gruppo “Is Carradoris”, dei Gruppi Folkloristici
> Itinerario: Partenza dalla Chiesa Parrocchiale, Via Manzoni, Via Cavallotti, Via Repubblica, Via XX Settembre, Via Senatore Garau, Via Repubblica, Rientro nella Chiesa Parrocchiale
Santa Messa Solenne
Concelebrazione dell’Eucarestia
Il Panegirico del Santo tenuto da Don Vincenzo Salis.
Al termine: distribuzione delle arance benedette in onore del Santo.
Spettacolo pirotecnico

MUSICAL “L’ATTESO”

Domenica 24 Gennaio
nel Salone dell’Orotorio San Giovanni Bosco
ore 17,30 – 19,30 (replica)
Musical “L’Atteso” – La buona novella del Natale
di Daniele Ricci
Presenta il gruppo della Pastorale Giovanile Diocesana

20 Gennaio – San Sebastiano Martire

San Sebastiano, martire, che, originario di Milano, venne a Roma, come riferisce sant’Ambrogio, al tempo in cui infuriavano violente persecuzioni e vi subì la passione; a Roma, pertanto, dove era giunto come ospite straniero, ebbe il domicilio della perpetua immortalità; la sua deposizione avvenne sempre a Roma ad Catacumbas in questo stesso giorno.
Martirologio Romano

Notizie storiche su San Sebastiano Martire »

Sabato 9 gennaio 2016, alle ore 17,00, presso la Sala Consiliare di Via Pietro Leo ad Arbus ci sarà la presentazione del libro “Gli Asparagi” di Alberto Secci (Punto di Fuga Editore).

Presentazione del libro “Gli Asparagi” di Alberto Secci (Punto di Fuga Editore)

Presentazione del libro “Gli Asparagi” di Alberto Secci (Punto di Fuga Editore)

Interverranno oltre all’autore, il giornalista e scrittore Paolo Pillonca, il Presidente dell’Università della Terza Età di Arbus Lino Lampis, il Sindaco Dott. Antonello Ecca e l’Assessore Comunale alla Cultura Dott. Michele Schirru.

L’evento è organizzato dall’Università della Terza Età – Arbus.
La presentazione rientra nell’ambito delle manifestazioni del Natale Insieme, a cura del Comune di Arbus.08

L’Associazione Culturale Comitato permanente Sant’Antonio di Santadi – Arbus, propone i Laboratori Natalizi, evento dedicato alla creazione di addobbi natalizi in materiali naturali, giunto alla 3^ edizione.

Laboratori Natalizi - Associazione Culturale Comitato permanente Sant'Antonio di Santadi - Arbus

Laboratori Natalizi – Associazione Culturale Comitato permanente Sant’Antonio di Santadi – Arbus

I laboratori si svolgeranno lunedì 14 dicembre in Via San Lussorio 5, dalle 15.30 alle 18.00.

Associazione Culturale Comitato permanente Sant’Antonio di Santadi – Arbus
Sito web: santantoniodisantadi.it

Sa festa de sa binnenna cun is bois

Arbus, 04 Ottobre 2015

Si svolgerà domenica 04 Ottobre 2015 in località Sa Perda Marcada ad Arbus la terza edizione de Sa festa de sa binnenna cun is bois. Un evento dal forte carattere identitario finalizzato sia alla valorizzazione della tradizione della vendemmia sia di quella antichissima dei carri a buoi di Arbus, unica in tutto lo scenario regionale.

Programma de Sa festa de sa binnenna cun is bois
Programma de Sa festa de sa binnenna cun is bois

L’appuntamento è alle ore 9,30 a Sa Perda Marcada a circa 7 km da Arbus, sulla SS126 in direzione Fluminimaggiore. Il programma della giornata inizia per tutti i presenti con il consumare “Su Murzu”: ci sarà una ricca tavola imbandita di prodotti della terra e genuini che costituivano la colazione dei contadini. Si prosegue con “sa binnenna” vera e propria, il taglio dell’uva, al quale potranno partecipare anche i visitatori. Ciascuno avrà a disposizione un cesto artigianale realizzato dall’intreccio di materiali naturali, quali l’olmo, la canna e l’olivastro per depositare l’uva, che andrà poi rovesciato, quando colmo, nel tino già sistemato sul carro che sarà poi trainato dai buoi.

Dopo la vendemmia tutti a tavola per degustare un pranzo a base di prodotti locali tra cui il porchettone arrosto.
Terminato il pranzo, i carri trainati da splendidi gioghi di buoi di razza sardo-modicana, si metteranno in cammino per Arbus per portarci l’uva.

All’arrivo ad Arbus, si uniranno al corteo alcuni gruppi folk provenienti da diverse parti della Sardegna, che durante l’attraversamento del paese, allieteranno il pubblico con musica e balli fino all’anfiteatro comunale, dove saranno eseguiti ancora balli e dove contestualmente si svolgerà una dimostrazione delle attività di macinazione e torchiatura dell’uva svolte in maniera tradizionale.

La serata proseguirà con una degustazione di panini con salsiccia sarda fresca alla brace.

Di seguito il programma della giornata:

– Loc. Sa Perda Marcada a circa 7 km da Arbus, SS 126 per Fluminimaggiore
ore 9.30 Su Murzu
ore 10.30 La Vendemmia
ore 13.00 Pranzo a base di prodotti tipici locali
ore 15.00 Ritorno ad Arbus a piedi e trasporto dell’uva con i carri a buoi

– Arbus
ore 17.30 Attraversamento del paese, e balli a cura dei gruppi folk
ore 18.30 Macinatura e torchiatura tradizionale dell’uva presso l’anfiteatro comunale
ore 19,00 Degustazione di panini con salsiccia alla brace

L’evento è organizzato dall’Associazione Culturale Comitato Permanente Sant’Antonio di Santadi – Arbus in collaborazione con il Comune di Arbus.

Tutte le info sulla pagina facebook dell’evento:
https://www.facebook.com/events/505101166333568/

Info: 348 46 04 822, 328 86 04 661, 349 09 34 137

Si conclude il 12 Luglio la 4^ Rassegna di Aspettando Sant’Antonio con un evento identitario fortemente legato alla tradizione agro-pastorale di Arbus, quello della mietitura del grano a mano e della trebbiatura con i buoi.
La manifestazione che si svolgerà in località Sa Perda Marcada sulla SS126, è finalizzata alla valorizzazione di due elementi centrali della Festa di Sant’Antonio: il grano e i buoi.

Manifesto - Sa messadura de su trigu a manu e de sa trebiadura cun is bois, 2015
Manifesto – Sa messadura de su trigu a manu e de sa trebiadura cun is bois, 2015

Il programma dell’evento

Venerdì 10 luglio
18.00: Allestimento dei carri, secondo la tradizione, con sedici rami legati insieme per costituire una struttura per il contenimento e trasporto dei covoni del grano, detta “sa carruba”

Domenica 12 Luglio
7.30: Mietitura del grano a mano con l’utilizzo della falce, e partecipazione delle spigolatrici.
9.30: “Su Murzu” – Degustazione per tutti i presenti della colazione del mietitore, a base di uova soda, cipolle crude, patate bollite, formaggio, civraxiu, acqua e vino.
10.30: Mietitura del grano con la mietilega trasportata da due gioghi di buoi;
11.30: Caricamento dei covoni di grano sui carri a buoi per il trasporto all’aia per le attività di trebbiatura;
13.00: Pranzo a base di pasta di semola di grano duro sardo e misto arrosto di pecora e maiale, formaggio, olive, pane di semola, acqua, vino e dolci locali.
dalle 15.00:
– Trebbiatura del grano con tre gioghi di buoi in “sa argiola”
– Realizzazione di tegole e mattoni artigianali con fango e paglia di grano
– Attività di panificazione nel forno a legna
dalle 19.00: Degustazione di panini con salsiccia arrosto locale e patatine fritte.

Per tutta la durata della manifestazione Rassegna di Artigianato Artistico locale.

L’evento è organizzato dall’Associazione Culturale Comitato Permanente Sant’Antonio di Santadi

Per qualsiasi informazione è possibile contattare l’Associazione:
e-mail: accp@santantoniodisantadi.it
cell: 348.4604822 – 328 8604661 – 349 0934137

Festa delle Birre Artigianali Sarde

Un evento unico nel suo genere in Sardegna. Insieme una Fiera, una Festa, una Sagra, un’Accademia, uno Spettacolo, con al centro le migliori produzioni artigianale della birra sarda.

Il fascino della miniera di Montevecchio, dei suoi pozzi e gallerie, della fonderia e delle officine; la fatica, il sudore di tanti uomini e donne, il passato di una terra che respira storie di vita vissuta. La stessa terra che in superficie è tanto generosa di paesaggi e di scorci che mozzano il fiato, segnati dalla natura incontaminata, dai profumi della macchia mediterranea, e dall’incedere dello scalpitio dei cervi.

Uno scenario unico, dove provare a sorseggiare un buon bicchiere di birra fresco può diventare un momento prezioso, non banale; dove provare a scoprire il gusto, mai uguale, della birra artigianale, che insieme al coltello, alle ceramiche, al miele, al torrone e ai formaggi, si unisce alle produzioni locali per dare un sapore unico ad una terra, dove ancora oggi vivono gli antichi saperi e dove puoi sentire il respiro del passato incalzare il futuro.

Birras 2015 - Montevecchio, miniere di Levante
Birras 2015 – Montevecchio, miniere di Levante

Il Comune di Guspini, gli artigiani sardi della birra, la Pro Loco Guspini, il gruppo E20-ProLoco Giovani, insieme per fare di BIRRAS un momento unico, nel quale i saperi dei mastri birrai, il fascino della storia, gli odori della natura, il calore della musica, si fondono per una intera giornata nella cornice del Pozzo Sartori: nella Miniera di Montevecchio – Cantiere di Levante. Non mancare!

La Degustazione, i laboratori, la cultura della birra artigianale

Nell’officina, nella fonderia, nella falegnameria del Cantiere di Levante, saranno costruiti i percorsi della birra. Sotto la guida esperta dei mastri birrai e la passione dei migliori degustatori nazionali sorseggiare una buona birra diverrà un momento consapevole, divertente, da godere in compagnia.
Gli spazi della miniera saranno dedicati alle storie della birra, alla sua cultura, al suo mondo “in fermento” tutto da scoprire e da sorseggiare. Mostre, Video, Laboratori, Degustazione guidata si alterneranno negli spazi del Cantiere di Levante.

Programma
ore 17.00 Ingresso fiera – apertura mostre
ore 17.10 Apertura stand e fusti!!!
ore 17.30 Musica in acustico tra gli stand
ore 18.00 Apertura rosticceria
ore 19.00 1° laboratorio di degustazione con Manila Benedetto
ore 21.00 Il concerto – “musica dalle officine”
ore 21.30 2° laboratorio di degustazione con Manila Benedetto
ore 03:30 Chiusura dei fusti fino allo svuotamento completo!!!

Sito web dell’evento: birras.it

Domenica 28 giugno nell’ambito della 4^ Rassegna di Aspettando Sant’Antonio, si svolgerà ad Arbus, presso l’Anfiteatro comunale, l’evento Traccas senza Frontiere.
Le Traccas sono i tradizionali carri a buoi, decorati in modo sfarzoso, che seguono le processioni nelle celebrazioni dei santi.

Traccas senza Frontiere
Traccas senza Frontiere

Traccas senza Frontiere: una serata di allegria, divertimento e tradizione.
L’evento è curato dall’Associazione Culturale Comitato Permanente Sant’Antonio di Santadi

Il terzo appuntamento della 4^ edizione della Rassegna di Aspettando Sant’Antonio è con la tradizione, la cultura e l’identità rurale.
Questo evento è finalizzato alla valorizzazione dei buoi, emblema dellaFesta di Sant’Antonio.

Sa die de sa Festa de is Bois
Sa die de sa Festa de is Bois

Per sabato 9 Maggio alle ore 16.30, si terrà presso l’Aula Magna dell’Istituto Professionale Alberghiero di Arbus, in Via della Pineta, un convegno per la valorizzazione dei buoi di razza sardo-modicana (organizzato con il patrocinio dell’Agenzia Regionale Agris).
Al termine del convegno ci sarà una degustazione di carni e formaggi di buoi di razza sardo-modicana.

Per domenica 10 Maggio dalle ore 10-00 presso l’Azienda Agricola Pusceddu in Loc. Sa Perda Marcada SS 126, Km 76, si terrà una dimostrazione di tutte le attività correlate alla vita quotidiana dei buoi:
– La ferratura dei buoi
– Dimostrazione dell’aratura di un campo con un giogo di buoi
– Preparazione artigianale dei ferri
– Lavorazione de “su jabi
– Lavorazione di una ruota di un carro
– Lavorazione de “is odriagus
I visitatori potranno effettuare delle passeggiate sui carri a buoi per le campagne circostanti.
Alle ore 13.30 si terrà il pranzo a base di prodotti locali: malloreddus di semola di grano duro sardo alla campidanese, porchettone arrosto, formaggio pecorino, olive, pane di semola, acqua, vino e dolci locali.
Al pranzo seguirà un intrattenimento musicale e dalle ore 15.30 riprenderanno tutte le attività dimostrative.
Sarà allestita un’esposizione di artigianato artistico locale.

Info: Associazione Culturale Comitato permanente Sant’Antonio di Santadi – Arbus
Facebook: https://it-it.facebook.com/ACCP.Sant.Antonio.Santadi.Arbus
E-mail: accpsantantoniodisantadi@gmail.com
Cellulare:  +39 328 86 04 661 –  +39 349 09 34 137 –  +39 348 46 04 822